L’avance

Song written by: Paolo Conte

E comincerà: la scimmia e la musica
che provano in due il passo invisibile,
il medium sta dal pomeriggio in trance
calma, sarà solo l’avance

Vedi, come guardo lontano
molto lontano, troppo lontano
qui la savana è vicina
molto vicina, troppo vicina

voglio noccioline americane
dalle tue mani vegetariane
forse fino a domani, ma tu mi vuoi?…

Contro il tuo cielo di bufera
appare e scompare e dopo riappare
questa mia faccia sincera
che ti sorride e ti regala
una buccia di banana, e ti canta se ti piace
la nenia africana, ma tu mi vuoi?…

zaz-za-raz-zaz… la mano è sensibile,
zaz-za-raz-zaz… il piede era prensile…
vuoi farmi provare il freddo del brivido,
tra le tue braccia morirei… e tu lo sai…

Are you a fan of Paolo Conte?
Then check your knowledge with our...